header image
 

Dipinto fermo

Il giorno si acquieta lento, come il mio cane acciambellato sul divano.

Scruto le scolature di rosso dai vetri appannati per il freddo e rabbrividisco piano.

Ho voglia che quest’attimo si fermi, di rimanere nel pacifico benessere di membra intorpidite.

 

Gli occhi adoranti del mio cane mi strappano un sorriso. Lo guardo stiracchiarsi e stendersi di nuovo più vicino. Gli gratto dietro l’orecchio  (quanto gli piace!)  mi ricambia con uno sguardo carico di affetto che mi riempie il cuore.

Vorrei dormire un poco in questa languidezza priva di passioni. Dormire senza sogni, abbandonarmi ad una solitudine lasciva, riconciliarmi con ogni parte di me stessa avviandomi ad un futuro guadagnato, senza gli opposit faticosi di Saturno. Senza più ricerche né fantasie e tanto meno perfide illusioni.

 

Le scolature di rosso hanno smesso di gocciolare, la notte le ha sopraffatto col suo blu profondo. Stendo i muscoli contratti e riposo quieta accanto al calore  morbido del mio cane.

 

I sogni muoiono all’alba, penso, o al massimo in tarda mattinata, il sopore del risveglio li rende ridicoli.

Il corpo si slancia in un’ultima rincorsa, difficile tenere vivo un sogno alla levata della ragione.

Il pensiero si lucida e spegne gli affanni. Si chiude una porta che all’improvviso scompare.

Resta un dipinto fermo.

Aspirazione caduta. Declino crepuscolare. Improvvido fato. Indifferenza sghemba.

 

~ di Margot on 25 Novembre 2012. Tagged: , , ,

10 Risposte to “Dipinto fermo”

  1. Buongiorno,
    Ti contatto tramite commento perché non ho trovato altro modo per farlo.
    Vorrei farti conoscere il servizio Paperblog, http://it.paperblog.com che ha la missione di individuare e valorizzare i migliori blog della rete. I tuoi articoli mi sembrano interessanti per i lettori del nostro magazine e mi piacerebbe che tu entrassi a far parte dei nostri autori.

    Sperando di averti incuriosito, ti invito a contattarmi per ulteriori chiarimenti,

    Silvia

    silvia [at] paperblog.com
    Responsabile Comunicazione Paperblog Italia
    http://it.paperblog.com

  2. grazie ;)

  3. sensazione conosciuta, descritta magnificamente. brava

  4. a chi lo dici!!!!!

  5. …mi piacerebbe avere il tempo per controllare tutta la roba che mi arriva su FB… ma purtroppo non ce l’ho… :-(

  6. sogno o son Lesto?

  7. che bello sì Giordi.. qualche volta succede
    il cane ce l’ho davvero!!! non le hai viste le sue foto su facebook?

  8. …ma che bello quando invece il sogno viene confermato dalla realtà!
    ps: ma il cane ce lo hai davvero oppure fa solo parte del racconto?

  9. eccerto…voi saturniani siete tutti di un pezzo ;)

  10. Chissà perchè i sogni svaniscono con il levar del sole. Forse hai ragione tu, la mente torna lucida al mattino, il pensiero diventa reale, e la crudezza del giorno assorbe il sentimento lasciandolo libero poi con l’alzar della luna. Siete strani voi terrestri.

    :)